Il primo guasto tecnico

Poco prima del confine con la Slovenia, quasi alla fine di questa terza tappa, mi è scesa la catena, purtroppo non in senso metaforico.

Sono smontato dalla bici e ho fatto una rapida ricognizione del danno a lá Schettino: la catena non si era spezzata ma, caso unico nella storia, si era infilata tra i raggi della ruota ancora in corsa, tranciandone tre di netto.

Dopo avere tirato giù le borse dal portapacchi e diversi santi dal paradiso, ho recuperato dalle borse i raggi di ricambio e il solito attrezzo multiuso che sulla confezione promette miracoli per il ciclista in difficoltà.

Avevo a mia disposizione tutto: i pezzi di ricambio, l’attrezzo multiuso e tutto il tempo del mondo. Mi mancava soltanto il know-how. Ma non mi sono lasciato scoraggiare: ho acceso l’iPad e ho cominciato a cercare su youtube un tutorial per le riparazioni fai da te.

Dopo due ore e diversi interessantissimi tutorials ho gettato la spugna e ho iniziato a sbracciare agitando i raggi fino a quando un simpatico marocchino con accento friulano si è mosso a pietà e mi ha tirato su depositandomi al più vicino b&b.

Domani faccio un tagliando completo e riprendo la via dei Balcani. Insciallah.

5 risposte a “Il primo guasto tecnico

  1. se ti serve una catena te ne giro una “disant’antonio” così ti diverti a rimbalzarla agli amici mentre ti riparano la bici…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...