Il purgatorio (alias le piste ciclabili)

La Germania non finisce mai cazzo.

La attraverso da sud a nord su una lunga, interminabile pista ciclabile che sembra essere stata progettata per chi vuole andare da via Tiepolo a capo nord nel minor tempo possibile.

Le piste ciclabili sono sicure. Ma sono anche noiose. Aricazzo.

Ogni tanto per rompere la monotonia della giornata la abbandono e faccio capolino sulla strada principale. Per provare l’ebbrezza di zigzagare tra le macchine in coda al semaforo. O per correre a testa bassa mentre il mondo mi sorpassa facendomi il filo.

Niente. Non appena provo a inserirmi in carreggiata mi si forma dietro la coda e non mi si schiodano dal culo fintantoché non riprendo la pista ciclabile.

Sono relegato in un mondo fatto di mamme che spingono il passeggino, papà inseguiti da 5enni che pestano duro sulle mini-bici e ottagenuari che tornano a casa con i pacchi della spesa sul manubrio. Oggi mi sono ridotto a fare un “COME ON!!!!” che neanche Serena Williams mentre sorpassavo una vecchietta sulla sedia a rotelle elettrica.

Dove sono gli autotrasportatori bulgari che mi fanno pelo e contropelo in sorpasso? E gli auto-roulottisti olandesi inconsapevoli degli ingombri che sembrano la Marini che guida la Smart? E i lanciatori di sportelli napoletani?

Cercavo un’avventura e sono fino su una interminabile pista ciclabile…

Sono arrivato a Magdeburgo.

6 risposte a “Il purgatorio (alias le piste ciclabili)

  1. ….a proposito di piste ciclabili oggi anche noi ne abbiamo percorsa una….attorno al lago di Aix les bains per 24,5km…se consideri che Sofia ha 8 anni e ha pedalato senza fiatare mi sa che é già sulle orme dello zio!!! Ciao, R,M,S & Isy.
    ps: noi non cerchiamo l’avventura…ce la fanno vivere tutti i giorni le tue nipoti….sti gazzi!!!

  2. ….Una “Soluzzia” ci sarebbe…AUTOBAHN!! 😉

    ….Poi in Germania non ci sono nemmeno limiti di velocità… Cosa aspetti ad indossare un fetosissimo giubbetto color arancio?

  3. Cazzo Dario sei in Germania, la terra perfetta dell’Europa!
    Che ti aspettavi ?
    Però un selfie mentre sorpassavi la vecchia urlando com’on potevi anche farlo …
    Grande come sempre COME ON (ma io sono stesi in spiaggia e sorpasso col dito una formica )

    Max

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...